Il Campo 1

– Hai prenotato?

– Sì ho prenotato il “Campo 1” dalle 16:00 alle 18:00.

– Bene, allora ci vediamo al Cral!

Mi sembra di sentire ancora la voce dei miei amici quando, all’età di quattordici o quindici anni, ci davamo appuntamento al “Cral”

Quante volte abbiamo giocato su quei campi e quanto sudore abbiamo lasciato cadere su quella terra che ora riposa silenziosamente abbandonata a se.

Niente più racchette, niente più palle, niente più giocatori o pubblico a scatenare le proprie energie in quello che era per tutti noi del quartiere, ma non solo per noi, il luogo in cui ritrovarsi per correre, giocare, sfogarsi, ma anche crescere, condividere, confrontarsi e perchè no anche innamorarsi, magari senza dirlo a nessuno cercando tra la gente quello sguardo che sapeva farci sentire più bravi sul campo e a volte anche fuori.

Quante storie sono nate e si sono consumate al “Cral”; storie di atleti, di ragazzi e di adulti che per anni hanno frequentato e calpestato questi prati e questa terra alla ricerca della competizione, della sfida con se stessi e con gli altri, della vittoria, o più semplicemente di un po’ di divertimento e tranquillità.

C’erano i maestri, i tennisti, i calciatori, gli allenatori, i giocatori di bocce e i pescatori ma cerano anche gli amici che venivano a vere le partite; tutti hanno lasciato un pezzo di cuore dentro il “Cral”, chi l’ha lasciato sul campo dopo aver segnato il suo primo gol, chi su una postazione da pesca dopo aver vinto una gara, chi sul podio del bocciodromo, chi sugli spalti o negli spogliatoi.

Mi sembra di sentirle ancora quelle voci…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *